alcune cose che non hanno categoria. Ad esempio Scienza e arte, oppure “come si allacciano le scarpe” o “la saliva per lavare le opere d’arte”

Chi era Homo naledi?

2022-01-20T13:55:57+01:0017 Dicembre 2021|Categorie: Curiosità|Tag: , , , |

Era il 2013 quando un’équipe internazionale di scienziati fece una scoperta incredibile in Sud Africa: nella grotta Dinaledi Chamber, facente parte del complesso delle Rising Star Cave, in quella che viene definita Culla dell'Umanità, appena fuori Johannesburg. È una vasta area famosa per importanti ritrovamenti fossili fin dagli anni '20 del 1900. Furono rinvenute, in uno dei tanti inghiottitoi[1], circa 1500 ossa di quella che sembrava una nuova specie di ominino[2]. Nel 2015, dopo i relativi accertamenti, la specie venne chiamata Homo naledi. Lo scavo fu tutt’altro che facile: i resti si trovavano in una zona caratterizzata da enorme [...]

Carlo Rubbia, uno scienziato engagé.

2022-01-20T13:56:47+01:0013 Dicembre 2021|Categorie: Curiosità|Tag: , , |

“La più grande forma di libertà è quella di potersi domandare da dove veniamo e dove andiamo.” Nel 1984 il Nobel per la Fisica viene assegnato a Carlo Rubbia (insieme a S. van der Meer), un fisico “particellare”. Col suo progetto UA1, che coinvolge più di 100 scienziati da tutto il mondo, Rubbia aveva, infatti, scoperto solo l’anno precedente, i bosoni vettoriali W+, W− e Z, ovvero quelli responsabili delle cosiddette “interazioni deboli”. Il Nobel è tutto meritato, perché la scoperta fu resa possibile proprio dalla sua fondamentale intuizione di modificare il supersincrotrone del CERN, per far sì che si [...]

Giulio Natta: «Signora guardi ben che sia fatto di Moplen!»

2021-11-28T22:04:06+01:0025 Novembre 2021|Categorie: Curiosità|Tag: , , , |

È il 10 dicembre 1963 quando, nella fredda Stoccolma, accade un fatto fuori dal comune. In via del tutto eccezionale, in una Stockholm Concert Hall gremita di personalità in abito elegante, il Re di Svezia, Gustav VI Adolf, si alza per raggiungere uno scienziato dal volto mite, che non può muoversi per ricevere il premio Nobel, a causa del morbo di Parkinson. Quel volto tranquillo è quello del chimico italiano Giulio Natta, che sta per ricevere il premio Nobel «per la sua scoperta nel campo della chimica degli alti polimeri», condiviso con il collega Karl Ziegler. Quando il Re gli [...]

Operai della morte

2021-11-02T18:01:31+01:002 Novembre 2021|Categorie: Curiosità, Medicina e Ricerca, Natura|

Ciò che accade dopo la morte, è da sempre oggetto di curiosità per l’uomo! Le diverse religioni, credenze e tradizioni, tramandate nel corso dei millenni, hanno cercato di immaginare un destino ultraterreno. Ma sulla Terra, invece, cosa resta? Anche scientificamente parlando, si può affermare che c’è vita dopo la morte! La vita in questione però non è la nostra, ma quella di una folta fauna cadaverica. Paura, eh? Dopo il decesso, il processo di decomposizione inizia subito, in quanto le cellule non ricevono più ossigeno e altre sostanze nutrienti che ne permettono la sopravvivenza. Ne consegue un processo chiamato “autolisi”: [...]

Un bicchiere d’acqua, grazie!

2021-12-08T13:03:58+01:0023 Settembre 2021|Categorie: Curiosità|Tag: , , , , |

Quando andate al ristorante e chiedete un bicchiere d’acqua, va bene se vi danno acqua del rubinetto o chiedete quella in bottiglia? Molte persone ancora non si fidano a bere acqua del rubinetto e preferiscono quella in bottiglia; l’ISTAT riporta che nel nel 2019 il 29% degli italiani segue questa tendenza, con numeri piú alti in Sardegna (59,9%) e Sicilia (53,1%), mentre l’Umbria si posiziona in testa per il consimo di Acqua in bottiglia. Cosa c’è che non ci piace dell’acqua del rubinetto? L’acqua che beviamo, che sia essa in bottiglia o no, proviene da sorgenti superficiali, come [...]

La dissonanza cognitiva

2021-07-25T21:04:07+02:0016 Luglio 2021|Categorie: Curiosità|Tag: , , |

Le informazioni discrepanti sullo stesso argomento si dicono dissonanti. Comportamenti non completamente allineati con le proprie opinioni sono in relazione dissonante. Il termine “cognitiva” sottolinea invece le relazioni e l’elaborazione di questi pezzi di informazione. Durante il corso della vita accumuliamo, aspettative su cose e comportamenti ritenuti congruenti o meno; e quando le attese non sono verificate ci troviamo a sperimentare la dissonanza cognitiva. Quando una dissonanza si presenta, genera nella persona un bisogno impellente di risolverla per tornare ad una forma di equilibrio e coerenza. Cambiare una decisione o invertire l’effetto di un comportamento può essere difficile, se non [...]

I principi base del complottismo

2021-07-25T21:06:19+02:0016 Luglio 2021|Categorie: Curiosità|Tag: , , , |

Si sente spesso parlare di complotti e cospirazioni; ma come nasce una teoria cospirativa? Con chi abbiamo a che fare quando discutiamo di terra piatta, vaccini pericolosi e QAnon? Una teoria cospirativa può essere definita come l’insieme delle credenze esplicative del comportamento di persone che colludono in segreto per raggiungere un fine malevolo. Benché si sia abituati ad un connotato negativo, alcune teorie si rivelano fondate e reali, come il Watergate, rendendo ancor più arduo orientarsi. Ma chi è più incline a credere alle cospirazioni? Possono essere identificati due punti di partenza per comprendere e spiegare il fenomeno. Il primo [...]

Tintarella…di sole!

2021-07-08T15:12:37+02:008 Luglio 2021|Categorie: Curiosità|Tag: , , |

Vi hanno mai detto “come sei bianca, prendi un po’ di sole” o ancora “non ce l’hai la melanina? Non ti abbronzi mai!”. Bene, se a voi non è mai capitato siete molto fortunati. Se invece ogni anno sentite sempre la stessa storia, benvenuti nel club dei visi pallidi. Ma perchè in estate alcune persone si abbronzano più di altre? Cos'è e come agisce la melanina? Quando ci esponiamo al sole e i raggi UV colpiscono la nostra pelle si attiva un meccanismo di protezione innescato dai melanociti, cellule dell’epidermide, che producono la melanina. I melanociti sono cellule dendritiche formate [...]

La Brea tar pits: Mammut e tigri dai denti a sciabola

2021-07-14T17:21:39+02:001 Luglio 2021|Categorie: Curiosità|Tag: , , , , |

Al giorno d’oggi non si fa che parlare dei problemi climatici e dei danni che i derivati del petrolio assestano, a vario titolo, all’intero ecosistema. Ma in America esiste un luogo dove l’oro nero ha mietuto vittime per migliaia di anni, ben prima che noi uomini cominciassimo a metterci del nostro; questo luogo è chiamato “La Brea” e si trova in un tranquillo sobborgo di Los Angeles, in California. Le “La Brea” tar pits sono di fatto una trappola naturale composta da un accumulo di petrolio, che forma delle pozze profonde da poche decine di centimetri a qualche metro: ma [...]

Torna in cima