Chi era Homo naledi?

2022-01-20T13:55:57+01:0017 Dicembre 2021|Categorie: Curiosità|Tag: , , , |

Era il 2013 quando un’équipe internazionale di scienziati fece una scoperta incredibile in Sud Africa: nella grotta Dinaledi Chamber, facente parte del complesso delle Rising Star Cave, in quella che viene definita Culla dell'Umanità, appena fuori Johannesburg. È una vasta area famosa per importanti ritrovamenti fossili fin dagli anni '20 del 1900. Furono rinvenute, in uno dei tanti inghiottitoi[1], circa 1500 ossa di quella che sembrava una nuova specie di ominino[2]. Nel 2015, dopo i relativi accertamenti, la specie venne chiamata Homo naledi. Lo scavo fu tutt’altro che facile: i resti si trovavano in una zona caratterizzata da enorme [...]

Il cervello Sapiens: la forma conta!

2022-02-10T19:13:21+01:006 Febbraio 2018|Categorie: Medicina e Ricerca, Nessuna Categoria|Tag: , , , , , , , , , |

Lo studio di come il comportamento e le abilità cognitive della specie umana siano evoluti nel tempo è particolarmente difficile, non avendo una macchina del tempo per saltare nel passato e osservare questi cambiamenti. Per cercare di studiare queste caratteristiche, gli scienziati utilizzano prove indirette da svariati campi di ricerca, come la paleoantropologia, l’archeologia e la genetica. Degli indizi importanti possono essere ottenuti studiando la forma interna del cranio (endocranio) di esemplari di varie specie di Homo: dalla forma dell’endocranio, infatti, si possono ricostruire alcune caratteristiche grossolane delle strutture cerebrali [Nota 1], e quindi dedurre indirettamente dei tratti comportamentali e [...]

Torna in cima