La Dieta Chetogenica: nuove scoperte, rischi e vantaggi della dieta Low-carb

2021-07-14T13:16:11+02:0017 Settembre 2019|Categorie: Cibo e Salute|Tag: , , , , |

“Non mangio carboidrati, fanno ingrassare! ” Quante volte l'avete sentito? Effettivamente non sarebbe una scelta del tutto sbagliata, ma questo va al di là della pancia piatta e del six-pack. La dieta a basso consumo di carboidrati infatti ha diversi effetti positivi sul nostro organismo e diversi studi li mettono in risalto, ma come in tutte le diete, ci sono pro e contro e bisogna conoscere bene come funzionano. La dieta chetogenica, che ora è anche di moda, va leggermente oltre il ridotto consumo di carboidrati. Parliamone! Già dal 1920 si pensava che una dieta povera di carboidrati potesse [...]

Gli scarafaggi conquisteranno il mondo

2021-07-15T19:55:05+02:0030 Giugno 2019|Categorie: Natura|Tag: , , , |

Dopo un titolo sensazionalistico e una foto incredibilmente realistica, andiamo a descrivere una scoperta che terrorizzerà i casalinghi di tutto il globo. Parliamo di scarafaggi, insetti che vengono considerati alla stregua dei ratti per gli stessi motivi: sono riusciti ad adattarsi molto bene agli ambienti antropici, nascondendosi dove non abbiamo modo di vederli e attendendo il momento giusto per accalappiare qualche resto di cibo. In realtà, per gli elementi citati qui sopra dovremmo fare un applauso a queste bestiole che sono riuscite ad approfittare di tutte le trasformazioni ambientali che abbiamo causato. Ma sono creature losche e le associamo alla [...]

Parassiti e controllo mentale: il caso delle formiche zombie

2017-07-12T18:57:09+02:008 Agosto 2017|Categorie: Nessuna Categoria|Tag: , , , |

Il fungo Ophiocordiceps unilateralis è noto anche come “fungo delle formiche zombie”. E’ un parassita di una specie di formica del genere Camponotus e si riproduce manipolando il comportamento del suo ospite. Le sue spore cadono sul dorso di una formica, penetrano nel suo corpo e a poco a poco iniziano a colonizzarlo e a nutrirsi dei suoi tessuti molli, fino a secernere sostanze chimiche che raggiungono direttamente il cervello. La formica smette dunque di eseguire i suoi normali compiti e si trasforma in uno “zombie” al servizio del parassita: costretta dapprima ad ancorarsi con le mandibole alla foglia più [...]

Dagli uccelli ai pipistrelli: nuovi modelli animali per la genetica del linguaggio

2021-03-14T13:00:57+01:0017 Gennaio 2017|Categorie: Natura|Tag: , , , , , , , , , , , |

Il linguaggio umano è ancora ad oggi uno degli aspetti della cognizione più complessi da studiare e comprendere. Quali sono le basi biologiche che permettono a un bambino di acquisire almeno una lingua solo venendone esposto? Quand’è emersa questa capacità nella specie umana? Quali geni e processi molecolari sono coinvolti? Com’è implementata a livello neurale la competenza di una lingua? Queste sono alcune delle domande che linguisti, psicologi, biologi, paleoantropologi e neuroscienziati si pongono da almeno mezzo secolo [1]. Nella seconda metà degli anni ’90 in alcuni componenti di una famiglia britannica, la cosiddetta “famiglia KE”, è stata identificata una [...]

Fermare l’invecchiamento: i telomeri come orologi molecolari

2021-03-14T13:01:37+01:0025 Febbraio 2016|Categorie: Medicina e Ricerca|Tag: , , , , |

Cosa determina l’invecchiamento di un organismo? Attraverso quali meccanismi si instaura? Una volta compresi questi ultimi, è possibile arrestarne l’avanzamento? Da tempo immemore l’uomo si pone simili interrogativi, numerosi quanto i tentativi di approdare ad una soluzione. Magia, alchimia e religione sono solo alcuni dei mezzi impiegati nel corso dei millenni per tentare di penetrare i segreti di concetti quali eterna giovinezza e immortalità. Sedotti dal miraggio di una vita illimitata e dall’ambizione di soggiogare il tempo al proprio volere, i nostri antenati hanno cercato, con gli strumenti a loro disposizione, di pervenire a risposte rivelatesi poi fallimentari. Questi antichi [...]

La peste tra di noi

2017-07-12T17:19:16+02:0020 Febbraio 2016|Categorie: Nessuna Categoria|Tag: , , , |

L’analisi dei resti ossei delle vittime di un’epidemia avvenuta a Marsiglia nel 1722 ha rivelato che il ceppo responsabile di questa epidemia era strettamente imparentato con quelli che hanno prodotto la morte nera del 14o secolo. Il batterio è quindi sopravvissuto in Europa nascosto in un serbatoio umano o animale non ancora identificato. Ring a-ring o’ roses, A pocketful of posies. a-tishoo!, a-tishoo! We all fall down Una collana di rose (bubboni ai linfonodi) Una borsa di spezie (ritenute utili a tenere lontano le infezioni) a-tishoo!, a-tishoo! (equivalente onomatopeico inglese dell’taliano Etchiu-Etciu ) Tutti cadiamo giù Versione inglese del nostro [...]

Guerra e pace nel pancione

2017-07-12T17:18:22+02:0012 Febbraio 2016|Categorie: Nessuna Categoria|Tag: , |

Le cellule fetali che dalla placenta vanno a insediarsi nel corpo della madre contribuiscono spesso alla sua salute, salvo nei rari casi in cui gli interessi genetici di madre e figlio non coincidono. La placenta umana , fra i mammiferi, è una fra quelle più invasive: i villi coriali, i prolungamenti simili a dita che della placenta scavano nella parete dell’utero per fornire nutrimento al feto, nella specie umana entrano in contatto direttamente col sangue della madre. Una delle conseguenze di questa condizione è che cellule provenienti dal bambino in crescita si distaccano e entrano in circolo nel sangue materno. [...]

L’origine delle forme di vita pluricellulari

2017-07-12T17:18:04+02:0011 Febbraio 2016|Categorie: Nessuna Categoria|Tag: , , , , , |

Cosa ha permesso al livello evolutivo, la comparsa di organismi pluricellulari? Questa domanda, rimasta per lungo tempo insoluta, potrebbe aver finalmente trovato una risposta. Un recente studio ha infatti svelato l’origine di uno degli eventi essenziali per l’esistenza della pluricellularità: il corretto orientamento del fuso mitotico. Cerchiamo di capire di cosa si tratta. […]

L’insostenibile pesantezza del sesso

2017-07-12T17:17:16+02:006 Febbraio 2016|Categorie: Nessuna Categoria|Tag: , |

Un esperimento su una particolare specie di molluschi ha dimostrato che l’impossibilità di riprodursi, dovuta alla presenza di esemplari triploidi, accelera il percorso di sviluppo e maturazione degli individui che ne sono affetti; probabilmente destinando alla crescita le energie normalmente destinate alle funzioni sessuali. Esemplare di Potamopyrgus antipodarum A cosa serve il sesso? Anche senza dati sperimentali approfonditi ci si può rendere conto di quanto la ricerca di un partner, la produzione di gameti e anche il solo atto dell’accoppiamento siano onerosi in termini di tempo e di energia; al punto che l’evoluzione ha dovuto produrre dei fortissimi [...]

Una pianta “nervosa” e brava a contare

2017-07-12T17:35:17+02:0030 Gennaio 2016|Categorie: Nessuna Categoria|Tag: , , , , |

La pianta carnivora venere acchiappamosche controlla la sua trappola per gli insetti con impulsi elettrici simili a quelli dei nervi degli animali; ed è anche capace di regolare la produzione di enzimi digestivi in base alla dimensione della preda, calcolandola in base al numero di stimoli prodotti sui suoi sensibili peli sensoriali. Alcune piante hanno trovato il modo di crescere anche su terreni poveri di nutrienti, si limitano ad attirare piccoli animali che poi uccidono e digeriscono per compensare la mancanza. Sono le piante carnivore e in milioni di anni hanno evoluto strategie davvero sorprendenti per catturare le loro prede: [...]

Torna in cima