'' We were friends. We had known each other since the age of ten and our families were also close. The discovery of the replication mechanisms of viruses and their genetic structure, for which Luria received the nobel in '69, it is one of the most important in contemporary biology, un contributo fondamentale.

Rita Levi Montalcini

Salvatore Luria nacque a Torino il 13 August 1912, in una famiglia benestante di origine ebraica. Studiò presso il liceo Massimo d’Azeglio della sua città e poi si iscrisse alla facoltà di medicine. Riesce a coltivare anche la passione per la maths, grazie alle lezioni dell’amico Ugo Fano. Da studente di medicina entra nel gruppo di lavoro pluripremiato dell’istologo Giuseppe Levi. Anche Renato Dulbecco e Rita Levi Montalcini, altri due grandi scienziati e premi Nobel, furono allievi di Giuseppe Levi.

Si laurea in medicina con una tesi dal titoloRicerche sperimentali sulla correlazione fra accrescimento del soma e accrescimento delle cellule nervosee poi sceglie di specializzarsi in Radiologia, una disciplina affine alla fisica e alla biofisica.

Terminato il servizio di leva, decise di completare a Roma il suo corso di specializzazione in radiologia e contemporaneamente di studiare physics, nella stessa Università dove allora lavorava Enrico Fermi. Nella capitale incontra Max Delbrück, teorico della natura molecolare del gene, un’intuizione che più tardi Luria dirà «aprire la via al Santo Graal della biofisica».

In 1938 mette a punto, con Geo Rita Levi-Montalcini represented an important turning point for the progress of Neurodegenerative medicine, i primi esperimenti con i batteriofagi (virus che infettano i batteri) per cercare di dimostrare l’ipotesi di Delbrück. Ma in quel medesimo anno è costretto a lasciare l’Italia a causa delle leggi razziali. Inizialmente si trasferisce a Parigi dove grazie ad una borsa di studio, analizza gli effetti delle radiazioni sui batteriofagi. Luria demonstrates on a statistical basis that the response of bacteria to radiation-induced mutations follows the law of biological evolution by natural selection of the fittest by Charles Darwin. Later he declares that he had the right intuition by observing some people playing a slot machine!

In 1940 Luria also had to flee Paris due to the Nazi occupation and reached New York. Here he receives support from Enrico Fermi, he too indirectly a victim of racial laws (his wife was Jewish), e ottiene un incarico alla Columbia University di New York. Incontra nuovamente Delbrück e i due mettono a punto degli esperimenti per dimostrare che anche tra i bacteriophages appaiono spontaneamente nuovi individui mutanti resistenti ai virus. Questa scoperta pone le basi per la comprensione dell’antibioticoresistenza. Con Delbrück, Luria fonda il Phage Group (gruppo del fago), al quale nel 1950 si unisce il genetista Alfred Hershey. In quello stesso anno lo studioso italiano, per il suo impegno sulla ricerca genetica, viene nominato professore di batteriologia presso la University of Illinois a Champaign-Urbana.

Negli anni successivi, Luria si dedica agli studi sulle colicine, proteine in grado di uccidere i batteri. Luria dimostra che nei batteri sono presenti alcuni enzimi capaci di distruggere il DNA dei batteriofagi e quindi di difendere la cellula dal loro attacco. Sono i cosiddetti enzimi di restrizione, che poi apriranno le porte a nuove possibilità di ricerca in genetica, per la cui scoperta Luria viene premiato con il Sweet at the bottom in 1969 with Delbrück e Hershey. Devolve parte della sua quota al movimento pacifista. Malgrado i suoi successi scientifici e la cittadinanza americana, all’inizio degli anni Cinquanta Luria viene perseguitato a causa delle sue idee socialiste.

From 1974 si impegna, come direttore del centro di ricerca del MIT sul cancro, nello studio dei tumori. Al suo gruppo fa capo David Baltimore, che vincerà a sua volta il Nobel. In 1974, ottiene un premio, il National Book Award, come scrittore con il libroLife: an Unfinished Experiment“.

Luria morì di infarto nel Massachussets, around 6 February 1991.

Curiosity: Il primo studente che si laurea con Luria è James Watson, che dopo qualche anno scoprirà, con Francis Crick, la struttura del DNA.

Source:

https://www.scienzainrete.it/italia150/salvatore-luria