geologia, metereologia, cambiamento climatico, astronomia

Il clima è cambiato

2021-11-02T23:59:20+01:002 Novembre 2021|Categorie: Terra e Cielo|Tag: , , , , , |

Il clima é cambiato, il tempo é scaduto. La ventiseiesima edizione dell’annuale Conference of Parties (COP26), letteralmente “Conferenza delle Parti”, inizia questa settimana a Glasgow (Scozia), in collaborazione tra Regno Unito e Italia. La conferenza si tiene un anno dopo la data inizialmente prevista, a causa della pandemia di COVID-19, e si prefigge obiettivi a dir poco ambiziosi. Della COP abbiamo già parlato qualche mese fa in occasione del rientro degli USA nell'Accordo di Parigi, ma forse è il caso di rinfrescare l’argomento. In sintesi, la COP viene organizzata ogni anno dal 1995 dalle Nazioni Unite, nell’ambito della [...]

Ciottoli su Marte

2021-07-14T13:02:55+02:0014 Luglio 2021|Categorie: Terra e Cielo|Tag: , , , , |

La recente missione marziana Perseverance ha riacceso l’interesse per la ricerca di tracce della presenza d’acqua su Marte. Tuttavia già con la missione Curiosity, atterrata sul pianeta rosso il 6 agosto 2012, sono state fatte scoperte interessanti sulla possibile presenza di antichi corsi d’acqua che, più di 3 miliardi di anni fa, avrebbero solcato la superficie del pianeta. Lungo il tragitto esplorativo compiuto nel cratere Gale, situato al di sotto dell’equatore marziano e originatosi circa 3,6 miliardi di anni fa, il rover Curiosity ha individuato e fotografato diverse rocce con una struttura interessante. Si tratta di rocce sedimentarie composte da [...]

Welcome back, USA!

2021-07-03T17:43:04+02:0021 Febbraio 2021|Categorie: Terra e Cielo|Tag: , , , , , , , , |

Gli Stati Uniti rientrano finalmente nell'accordo di Parigi per il clima. Pronti, ai posti, via. Appena insediata, la nuova amministrazione a stelle e strisce di Joe Biden ha fatto rientrare gli USA nell'accordo sul clima di Parigi. Questo è un bel cambio di passo rispetto alla precedente amministrazione di Donald Trump, che da quell’accordo aveva deciso di uscire. Per l’occasione, l’esperto di clima Ed Hawkins ha prodotto una versione speciale delle sue famose warming stripes. Nonostante quello che pensano alcuni, l’accordo di Parigi non riguarda solo i cittadini della capitale francese, ma tutti noi. Una domanda però è lecita: cos’è [...]

L’Amazzonia sta bruciando?

2021-06-28T22:06:15+02:0028 Agosto 2019|Categorie: Terra e Cielo|Tag: , , , |

di Stefano M. Stanno facendo il giro del web le immagini e le informazioni delle devastazioni in atto nella foresta amazzonica ad opera di vari incendi dolosi. Vediamo di approfondire la questione! l'Amazzonia è la più vasta foresta pluviale del nostro pianeta, si estende su un’area di 5,5 milioni di km quadrati tra Brasile (di cui occupa oltre il 40% della superficie), e altri paesi limitrofi. Questa foresta, come altre di tipo pluviale, è un incredibile hotspot di biodiversità ed è habitat di un numero enorme di specie, grazie alle particolari condizioni climatiche. Si stima che in essa vivano 2,5 [...]

Quanto può essere forte un terremoto a casa mia? 

2021-03-14T13:11:15+01:0014 Aprile 2019|Categorie: Terra e Cielo|

Di Francesco Munì Tutti quanti ci saremo posti questa domanda almeno una volta, soprattutto a seguito di eventi calamitosi come quelli avvenuti recentemente in Appennino Centrale. Per poter conoscere i fenomeni sismici che il proprio comune si è trovato ad affrontare negli anni esiste un database prodotto dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), chiamato DBMI15 (Database Macrosismico Italiano 2015), aggiornamento al 2015 di precedenti versioni. Mappa dei terremoti di massima intensità storicamente rilevati scala standard AHEAD Questo database fornisce una serie di dati costituiti dall'intensità macrosismica, ovvero gli effetti prodotti su persone, manufatti e terreno, registrati dai vari comuni [...]

Il nuovo continente “Zealandia”

2021-03-14T12:59:22+01:002 Gennaio 2018|Categorie: Terra e Cielo|Tag: , , , |

In questi giorni è rimbalzata sui media d'informazione la notizia della scoperta di un nuovo continente sommerso nell'oceano attorno alla Nuova Zelanda. Diciamolo subito chiaro e tondo: non è stato "scoperto" nessun nuovo continente. Ne è stato semplicemente proposto, da parte di alcuni geologi e geofisici, il riconoscimento come tale, alla luce del collegamento di diverse caratteristiche in parte note già da molto tempo ma che si è potuto finalmente unire in un quadro più completo e coerente. Topografia del continente di Zealandia (Di World Data Center for Geophysics & Marine Geology (Boulder, CO), National Geophysical Data Center, NOAA [...]

L’età dell’oro per l’Astronomia. Letteralmente!

2021-03-14T13:00:18+01:0020 Ottobre 2017|Categorie: Terra e Cielo|Tag: , |

Da quando il progetto LIGO/Virgo sulla rilevazione delle onde gravitazionali ha iniziato a funzionare, non ha mai smesso di stupire gli astronomi con continue scoperte di grandissima importanza. Quest'ultima però, annunciata il 16 Ottobre 2017, le supera davvero tutte. < p class="_1mf _1mj" data-offset-key="ftq84-0-0">Alessandra Corsi, radioastronoma al Texas Tech University di Lubbock e cofirmataria del primo documento ufficiale rilasciato dal team di LIGO/Virgo, ha definito questo evento come un "grande regalo da parte della natura [...] Un evento che cambia la vita." Vediamo cosa è successo. La rilevazione dell'evento Il 17 Agosto alle ore 12:41 tempo universale, i due rilevatori [...]

Campi Flegrei: un nuovo metodo per prevedere le eruzioni

2021-07-27T20:14:04+02:0018 Maggio 2017|Categorie: Terra e Cielo|

Negli ultimi giorni, come ad ogni pubblicazione riguardante i Campi Flegrei, numerose testate giornalistiche hanno rilasciato articoli estremamente sensazionalistici in cui si paventa un'imminente eruzione di questa caldera. Tutto questo clamore è sorto lo scorso 15 Maggio quando è stato pubblicato su Nature Communications un nuovo articolo di ricerca, prodotto da un gruppo di ricercatori dell'INGV e della University College of London. In questa pubblicazione viene esposta una nuova metodologia per poter prevedere le eruzioni di vulcani quiescenti attraverso un'analisi comparativa degli eventi sismici e delle deformazioni subite dal suolo. In questo studio, particolare attenzione è stata rivolta all'analisi dello [...]

Torna in cima