Avatar photo

Circa Giorgio Graffino

Studia la modellazione climatica all'Università di Reading (Regno Unito), dopo aver ottenuto la Laurea Triennale in Fisica dell'Atmosfera e la Laurea Magistrale in Fisica del Sistema Terra, entrambe a Bologna, e il Dottorato in Scienze della Terra, stavolta a Trieste. Appassionato di scienza e divulgazione, collabora con Minerva dal 2021, dopo aver già fatto parte dell'associazione Sinapsi e aver partecipato a Pint of Science.

Chi ha causato il cambiamento climatico?

2022-11-03T18:58:31+01:003 Novembre 2022|Categorie: Terra e Cielo|Tag: , , , |

Domenica inizia la ventisettesima Conferenza delle Parti (COP27) delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico. Quest’anno la conferenza si tiene a Sharm El-Sheikh in Egitto. Delegati di ogni paese del mondo sono chiamati a discutere le soluzioni politiche ed economiche alla crisi climatica. La scienza è chiara: la causa del recente cambiamento climatico sono le emissioni di gas serra dovute alle attività umane [1]. Il compito principale della conferenza è quindi di rivedere (e possibilmente rafforzare) gli impegni nazionali di riduzione delle emissioni di gas serra e di trovare il modo di applicarli. Questo fa parte dell’insieme di misure adottate [...]

Un’estate estrema

2022-10-04T17:42:19+02:004 Ottobre 2022|Categorie: Terra e Cielo|Tag: , , |

L’estate appena trascorsa è stata difficile sul fronte degli eventi estremi nel mondo. Partiamo da casa nostra. Dopo mesi di siccità, nella serata del 15 settembre le Marche sono state interessate da un temporale autorigenerante, un tipo di perturbazione molto pericoloso, caratterizzato dalla sua capacità di autoalimentarsi e stazionare sulla stessa zona per ore. Abbiamo già parlato di questo evento in un post [2]. Aggiungiamo solamente alcuni dati che al tempo non avevamo. La perturbazione ha portato a precipitazioni molto intense, oltre 400 mm di pioggia cumulata in alcune zone, secondo la Protezione Civile [1]. In meteorologia, 1 [...]

La grande muraglia verde: storia di una rinascita

2022-06-10T11:41:57+02:006 Giugno 2022|Categorie: Natura|Tag: , , , , |

I recenti cambiamenti climatici non hanno lo stesso impatto ovunque nel mondo. Ci sono infatti regioni che risentono maggiormente dei suoi effetti, sia dal punto di vista sociale che economico. In generale si parla di aumento delle ondate di calore, aumento del livello del mare e dell’aridità del suolo, e dell’aumento di malattie trasmissibili agli esseri umani. Tutto questo potrebbe peggiorare in futuro e gli scenari di certo non sono rosei. Se non stessimo parlando di riscaldamento globale, si potrebbe dire che piove sul bagnato. Gli effetti peggiori dei cambiamenti climatici si vedono infatti nei paesi in via di [...]

La strana forma della Terra

2022-04-22T11:55:17+02:0022 Aprile 2022|Categorie: Terra e Cielo|Tag: , , , |

Che forma ha la Terra? Sembra una domanda facile ma non lo è affatto. La disputa sulla forma della Terra dura da millenni, perché si tratta di un problema tutt'altro che banale. Nonostante quanto dicano i terrapiattisti, l’ipotesi della “Terra sferica” era nota già nell'Antichità: usando un metodo geometrico molto ingegnoso, il matematico Eratostene calcolò con sorprendente precisione le dimensioni della Terra [1], sbagliando soldi alcune centinaia di chilometri. Un’inezia, visto il metodo utilizzato. Tutto questo in barba a Cristoforo Colombo, che diversi secoli dopo sbagliò clamorosamente le sue stime, tentò di raggiungere le Indie via mare e fu [...]

Le Olimpiadi invernali, una specie in via di estinzione

2022-10-11T17:48:34+02:0010 Febbraio 2022|Categorie: Terra e Cielo|Tag: , , , |

Si stanno tenendo in questi giorni i Giochi Olimpici invernali di Pechino. Oltre alla capitale cinese, le gare si tengono anche nelle vicine aree montuose di Yanqing e Zhangjiakou, che però sono solitamente troppo aride per avere un buona copertura nevosa, necessaria per le gare. La cronica mancanza di neve è il grattacapo principale degli organizzatori. Una delle possibili soluzioni è quella di usare neve artificiale [1], che viene sempre più impiegata sulle piste di tutto il mondo per supplire alla mancanza di neve naturale. Ovviamente questo porta a un problema di sostenibilità (su cui torneremo più avanti), ma [...]

Giorgio Parisi, l’essenziale nella complessità

2022-01-26T13:55:26+01:0026 Gennaio 2022|Categorie: Curiosità|Tag: , , , |

È il 5 ottobre 2021, al termine di un anno in cui l’Italia non si è davvero fatta mancare nulla, nel bene e nel male. Non è ancora finita però. Quel giorno di ottobre infatti, l’Accademia reale svedese delle scienze tiene l’annuale conferenza stampa per l'assegnazione del Premio Nobel per la fisica, a Stoccolma. Assieme ai fisici del clima Hasselmann e Manabe (prima volta per la disciplina), l’Accademia conferisce metà del Premio Nobel 2021 al fisico italiano Giorgio Parisi [1][2]. La motivazione dell’assegnazione è “per la scoperta dell'interazione tra disordine e fluttuazioni nei sistemi fisici dalla scala atomica a [...]

Il clima è cambiato

2021-11-02T23:59:20+01:002 Novembre 2021|Categorie: Terra e Cielo|Tag: , , , , , |

Il clima é cambiato, il tempo é scaduto. La ventiseiesima edizione dell’annuale Conference of Parties (COP26), letteralmente “Conferenza delle Parti”, inizia questa settimana a Glasgow (Scozia), in collaborazione tra Regno Unito e Italia. La conferenza si tiene un anno dopo la data inizialmente prevista, a causa della pandemia di COVID-19, e si prefigge obiettivi a dir poco ambiziosi. Della COP abbiamo già parlato qualche mese fa in occasione del rientro degli USA nell'Accordo di Parigi, ma forse è il caso di rinfrescare l’argomento. In sintesi, la COP viene organizzata ogni anno dal 1995 dalle Nazioni Unite, nell’ambito della [...]

Welcome back, USA!

2021-07-03T17:43:04+02:0021 Febbraio 2021|Categorie: Terra e Cielo|Tag: , , , , , , , , |

Gli Stati Uniti rientrano finalmente nell'accordo di Parigi per il clima. Pronti, ai posti, via. Appena insediata, la nuova amministrazione a stelle e strisce di Joe Biden ha fatto rientrare gli USA nell'accordo sul clima di Parigi. Questo è un bel cambio di passo rispetto alla precedente amministrazione di Donald Trump, che da quell’accordo aveva deciso di uscire. Per l’occasione, l’esperto di clima Ed Hawkins ha prodotto una versione speciale delle sue famose warming stripes. Nonostante quello che pensano alcuni, l’accordo di Parigi non riguarda solo i cittadini della capitale francese, ma tutti noi. Una domanda però è lecita: cos’è [...]

Torna in cima